CONFINE: “ticinesi in Italia senza tampone fino a 20 Km dal confine”

3
2203
CONFINE:
CONFINE: "ticinesi in Italia senza tampone fino a 20 Km dal confine"
- Annuncio Promozionale -

Ponte Tresa

Questo quanto richiesto in una lettera al Premier italiano Mario Draghi dal Sindaco di Lavena Ponte Tresa che, sottolineando la decisione del Governo italiano di favorire gli spostamenti in Italia attraverso l’introduzione nuovamente della zona gialla e richiedendo reciprocità di trattamento tra lavoratori frontalieri, non sottoposti a tampone molecolare PCR in entrata in Svizzera, e ticinesi in ingresso in Italia almeno per 20 Km dalla fascia di confine.

Una richiesta, quella del Sindaco di Lavena Ponte Tresa Massimo Mastromarino supportata dalla convinzione della necessità di favorire l’ingresso dei ticinesi nel territorio italiano per supportare al  meglio la ripresa dell’economia, tanto provata dalle chiusure degli ultimi mesi.

- Annuncio Promozionale -

Il Sindaco infatti sottolinea nella sua lettera come “la decisione del Governo di favorire la graduale riapertura delle attività commerciali, delle attività culturali e sportive, di consentire gli spostamenti, di favorire la ripresa economica e la socialità, attraverso l’istituzione della Zona Gialla, a partire da lunedì 26 aprile, costituisce un provvedimento incisivo anche per i Comuni di Confine, solo se accompagnata alla volontà di riaprire le frontiere.”

OFFERTE IN CORSO Shop TIResidenti

… e tanti altri articoli disponibili nello SHOP

Stefano Introzzi– Redazione TIResidenti

Fonte foto : Google

#TIResidenti #mastromarino #gruppotiresidenti #pontetresa #confine #ticinoresidenti #stefanointrozzi  #tampone 

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TIResidenti e iscriviti gratuitamente nel gruppo TIResidenti ; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -

3 Commenti