FRONTALIERI: “Il tampone obbligatorio potrebbe avere un forte impatto negativo.”

0
2018
FRONTALIERI:
FRONTALIERI: "Il tampone obbligatorio potrebbe avere un forte impatto negativo."
- Annuncio Promozionale -

Commissione dell’Alto Reno

Preoccupa, e non poco, la decisione del Governo di Berlino di introdurre l’obbligo di controllo, tramite tampone, dei frontalieri ogni 48 ore. In particolare la Commissione dell’Alto Reno (HRK), di cui fanno parte Argovia, Sciaffusa e il Land del Baden-Württemberg chiede che tale obbligo non venga applicato nella regione di confine svizzero-tedesca consentendo il beneficio di un regime eccezionale alla categoria di lavoratori.

La HRK è preoccupata in particolare dell’influenza negativa della regola sui lavoratori frontalieri del settore sanitario e dell’assistenza e ritiene che la sua applicazione equivarrebbe alla chiusura delle frontiere in quanto sarebbe impossibile predisporre un tale numero di test.

- Annuncio Promozionale -

Il consigliere di Stato argoviese Stephan Attinger chiede pertanto al Governo di Baden-Württemberg di intervenire per poter garantire un assistenza sanitaria adeguata nella zona. Nel frattempo l’esecutivo di Basile Campagna propone invece che chiunque entri in Svizzera per oltre 24 ore si sottoponga ad un test rapido.

Visitate il nostro SHOP SOLIDALE solo per i residenti in Ticino

Stefano Introzzi – Redazione TIResidenti

Fonte foto : Google

#TIResidenti #frontalieri #basileacampagna #HRK #testrapido #ticinoresidenti #stefanointrozzi #covid-19 #frontiere

Foto: fonte Google

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TIResidenti e iscriviti gratuitamente nel gruppo TIResidenti ; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -