LAVORO – A Agno arrivano i tagli. E se poi arrivassero i frontalieri?

0
249
LAVORO - A Agno arrivano i tagli. E se poi arrivassero i frontalieri?
LAVORO - A Agno arrivano i tagli. E se poi arrivassero i frontalieri?
- Annuncio Promozionale -

25 posti di lavoro, oppure di più o di meno?

Prima pareva su trattasse di 25 posti di lavoro, ora non si sa quanti saranno: di più, di meno, nessuno? Stando alle parole dei vertici Mikron, “stiamo tenendo d’occhio molto attentamente gli ordini in arrivo. Può darsi che non sostituiremo i partenti o che addirittura offriremo pensionamenti anticipati”.

- Annuncio Promozionale -

Il fatturato sale, però quel settore è in crisi

Mikron a Agno occupa 370 persone, non sappiamo quanti residenti. Verrà toccato il settore del Maching, ovvero delle automobili, che ha visto un calo di ordini negli ultimi anni: e così, dopo la disoccupazione parziale, arrivano (forse) anche i tagli. Quel che suona strano è che per contro gli altri settori della Mikron vanno bene.

Per il 2019 si prevede infatti un fatturato superiore a quello del 2018 ed un EBIT allo stesso livello dell’anno precedente. Eppure quel settore è in crisi, e potrebbe essere necessario tagliare. Dopo la notizia uscita stamattina, i vertici mettono le mani avanti…

A pensar male…

Quel che vogliamo vivamente augurarci è che non ci sia dietro un piano. L’idea che ci balena in testa? Puntando sulla crisi, licenziare quei (pochi?) residenti che ancora lavorano alla Mikron e sostituirli piano piano con frontalieri, pagati decisamente meno. L’augurio è che ovviamente non sia così, ma spesso a pensar male ci si azzecca

Laura Valdene – Redazione TIResidenti

Fonte foto : Google

#TIResidenti #lauravaldene #mikron #agno #licenziamenti #frontalieri

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TIResidenti e iscriviti gratuitamente nel gruppo TIResidenti; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -