LAVORO NOTIFICATO : il cancro del mercato del lavoro

0
159
LAVORO NOTIFICATO : il cancro del mercato del lavoro
LAVORO NOTIFICATO : il cancro del mercato del lavoro
- Annuncio Promozionale -

Un esercito a basso costo

Oltre ai problemi noti del nostro mercato del lavoro causati dalla libera circolazione delle persone che ha permesso a moltissimi imprenditori-frontalieri (ma non solo) di sfruttare il fenomeno del frontalierato a basso costo (dumping salariale), anche il lavoro notificato non va certo dimenticato.

Questo fenomeno influisce infatti pesantemente sul divario salariale e fa pressione sulle aziende svizzere sottraendo ulteriore lavoro e benessere ai residenti. E non solo nel secondario, in particolare nel settore dell’edilizia, dove gli abusi sono crescenti anche per mancanza di ispettori e relativi controlli.

- Annuncio Promozionale -

Boom da metastasi

Le persone notificate in Ticino nel 2018 sono state 26’757 (+93.14% in 10 anni). I giorni di lavoro notificati in Ticino nel 2018 sono stati 725’075 (+50.47% in 10 anni). I dati del 2019 fino a giugno, quindi parziali, confermano il trend con numeri in crescita a livello trasversale per quanto riguarda il tipo di attività economica: nell’edilizia (21.2%), ma anche nell’industria (12.4%), in alberghi e ristoranti (9.2%), nel commercio (8.7%), nei servizi pubblici e privati (22.7%), e nella fornitura di personale a prestito (16.3%).

La soluzione, urgente e determinante, è quindi finalmente la rinegoziazione dell’accordo sulla libera circolazione; tema sul quale saremo chiamati ad esprimerci nel 2020 grazie alle 120.000 raccolte dall’UDC. Ricordo che il popolo ha già sancito nel 2014 con il voto la sua cancellazione ma il governo federale, in piena contraddizione con il volere del popolo, ha preferito introdurre quella amenità eurocompatibile chiamata “preferenza light“.

Cerchiamo quindi anche questa volta, in nome del futuro dei nostri figli, di votare coscientemente per il reintegro di regole chiare e determinanti per la gestione dei flussi migratori.

Stefano Introzzi – Redazione TicinoResidenTI

Fonte foto : google

#stefanointrozzi #frontalieri #ticino #liberacircolazione #salariominimo #accordofiscale #disoccupazione #agenzieinterinali #lavoronotificato

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook  TicinoResidenTI e iscriviti gratuitamente nel gruppo TicinoResidenTI; siamo la tua voce, questa è casa tua.
- Annuncio Promozionale -