LOCKDOWN: numeri preoccupanti ma task force divisa sulla decisione

0
1641
LOCKDOWN: numeri preoccupanti ma task force divisa sulla decisione
LOCKDOWN: numeri preoccupanti ma task force divisa sulla decisione
- Annuncio Promozionale -

Nuovo lockdown

Il numero dei contagi in Svizzera è molto alto e la task force si trova divisa sull’opportunità o meno di inserire nuove regole molto più restrittive, fino ad arrivare al lockdown, come appena fatto in Austria e in Italia, per cercare di tenere sotto controllo la pandemia da coronavirus.

Questo quanto emergerebbe, secondo il domenicale SonntagsZeitung, dopo l’ultima riunione degli esperti della Confederazione sul tema, divisi in particolare non tanto sull’opportunità di un nuovo lockdown ma in particolare sulle tempistiche per la sua introduzione. C’è infatti chi propone di attendere una o due settimane per capire se le misure attuali avranno o meno sortito gli effetti voluti.

- Annuncio Promozionale -

Il capo della task force, Martin Ackermann, ritiene infatti che il calo dei contagi sia troppo poco marcato e ha dichiarato al domenicale che, secondo il suo parere,  “ci vorranno cinque mesi per scendere sotto a 500 casi al giorno.”

Sostenete le aziende residenti, acquistate nel nostro NEGOZIO SOLIDALE per soli residenti in Ticino. Leggete le recensioni dei nostri clienti!

BOX RISPARMIO TIResidenti

… e tanti altri articoli disponibili nello SHOP

Stefano Introzzi – Redazione TIResidenti

Fonte foto : Google

#TIResidenti #ticinesi #gruppotiresidenti #svizzera #lockdown #ticinoresidenti #stefanointrozzi  #covid-19 #ackermann

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TIResidenti e iscriviti gratuitamente nel gruppo TIResidenti ; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -