RESPONSABILITÀ: di Camilla Mainardi, nostra gradita ospite

0
1105
- Annuncio Promozionale -

Ringraziamo Cammilla Mainardi per la gradita presenza nel nostro gruppo

I termini della politica, i termini della vita di tutti i giorni

Fra i termini che ricorrono in questa campagna elettorale trovi  impegno, futuro, paese, cambiamento, competenza, onestà e concretezza …Tutte belle cose e belle parole ..ma ce n’è una che riassume tutti i concetti e le buone intenzioni delle altre: RESPONSABILITÀ.
Un concetto centrale della filosofia morale, del diritto, della psicologia, della sociologia e persino del linguaggio aziendale. E della politica.

- Annuncio Promozionale -

Dei Politici, che devono fare un uso responsabile del Potere e degli elettori, che giudicano di questo uso e sono chiamati a confermare o mutare un equilibrio politico, la rappresentanza nelle istituzioni di partiti e soggetti.

La democrazia è il miglior esercizio possibile della responsabilità .Una responsabilità bella e preziosa che il sistema elettorale vigente consente di esprimere secondo varie modalità che pero’ ,a mio modo di vedere ,non la interpretano con la stessa“ intensità“

Non votare è una scelta

Non votare è una scelta: di deresponsabilizzarsi: la scelta che dovrebbe delegittimare moralmente la critica; ma non è il caso; purtroppo latita il pudore del silenzio per i menefreghisti del voto .

Si può votare scheda bianca che non è la stessa cosa; non è più il pilatesco risciacquo delle mani: è un voto di protesta che comunque delega totalmente agli altri l’allestimento del quadro politico.

Tutti per uno, uno per nessun partito

Il sistema, per tentare di recuperare sull’astensionismo dilagante, permette pure la scheda senza intestazione che vota le persone: legittima e molto gradita dall’elettorato, indebolisce però i candidati stessi e soprattutto i Partiti che si vogliono la cinghia di trasmissione della Democrazia, e ai quali ancora attribuiamo un senso e una funzione .

La fede in un solo partito

Poi c’è la scheda secca che si compila in fretta senza tante lungaggini; un atto di fede nei confronti del Partito che non fa torto a nessuno dei suoi candidati, ed esclude preferenze ad altri. Di fronte alle persone in corsa, che sono tante per pochi posti, l’elettore della scheda secca un po’ si defila.

Da cittadina elettrice, ben prima che da candidata, personalmente ho sempre prediletto la modalità che più mi investe (e mi illumina) di responsabilità: la scheda di partito con tanto di espressione di voti personali.

Certo mi obbliga a “darmi la pena” di guardarli, leggerli, conoscerli sti candidati per poi mandare loro un segnale di apprezzamento o perché no, di simpatia, ma soprattutto di fiducia e sarà questa fiducia a responsabilizzarli a loro volta quando saranno eletti .

Camilla Mainardi, candidata al Gran Consiglio

#TicinoResidenTI   #strumentialcittadino#camillamainardi#elezioni2019#impegno #partecipazione

Laura Valdene – Redazione TIResidenti

Fonte fotografica: Google Images

p.s. venite a trovarci anche sul sito principale www.tiresidenti.ch e seguiteci anche sul profilo instagram https://www.instagram.com/tiresidenti/, siete i benvenuti

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -