SCUOLE: insegnamento in presenza indispensabile per la task force

0
220
SCUOLE: insegnamento in presenza indispensabile per la task force
SCUOLE: insegnamento in presenza indispensabile per la task force
- Annuncio Promozionale -

Insegnamento in presenza

La Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (Cdpe), così come la task force ritengono sia importante inserire nuove misure di contenimento a livello scuole per evitare nuovi focolai ma sono assolutamente contro la chiusura delle scuole elementari, medie e medie superiori.

La Cdpe infatti, in una nota di stamattina, precisa che “un tale provvedimento possa avere effetti ampiamenti negativi sulla salute psichica e sulla formazione dei bambini e dei ragazzi.” Della stessa opinione è la task force che evidenzia come “i vantaggi dell’insegnamento a distanza prevalgono su quelli della didattica in presenza unicamente quando la situazione epidemiologica è critica o molto critica e soltanto per le scuole del livello secondario I e II.”

- Annuncio Promozionale -

Il Consiglio federale intanto evidenzia come la situazione pandemica rimanga preoccupante nonostante il calo di decessi, ricoveri e contagi. Quello che attualmente preoccupa maggiormente l’esecutivo sono le nuove varianti del virus, che ogni settimana raddoppiano la loro presenza nel nostro Paese. Dopo la variante inglese è comparsa infatti la variante sudafricana e poi quella brasiliana, molto più contagiosa.

Visitate il nostro SHOP SOLIDALE solo per i residenti in Ticino

Cristina Novello – Redazione TIResidenti

Fonte foto : Google

#TIResidenti #taskforce #Cdpe #consigliofederale #misurerestrittive #ticinoresidenti #cristinanovello #covid-19 #scuola

Foto: fonte Google

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TIResidenti e iscriviti gratuitamente nel gruppo TIResidenti ; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -