SECONDO PILASTRO: una rendita secondo i risultai degli investimenti?

0
1202
- Annuncio Promozionale -

La genialità perversa

Thomas Weibel (ZH), parlamentare verde liberale, ha presentato un’iniziativa parlamentare che vorrebbe che l’ammontare delle rendite attuali nell’ambito del regime sovraobbligatorio siano legate in base al rendimento degli investimenti.

L’iniziativa Weibel darebbe il via libera ai tagli delle rendite attuali nell’ambito del regime sovraobbligatorio. I consigli di fondazione delle casse pensioni potrebbero quindi proporre tagli senza tener conto del parere dei diretti interessati, anche se a dire il vero il consiglio di fondazione è comunque composto in numero paritetico da rappresentanti del datore di lavoro e e dipendenti assicurati.

- Annuncio Promozionale -

Non è una novità

Il regolamento dell’istituto di previdenza della società di consulenza PricewaterhouseCoopers (PwC) infatti lo prevede, addirittura non si accontentava della rendita sovra obblicatoia, ma intendeva estenderlo anche alla parte obbligatoria.

Per fortuna il diritto vigente non permette simili soluzioni e questo principio è stato ribadito anche dal Tribunale federale con una sentenza che ha giudicato non conforme al diritto federale il regolamento dell’istituto di previdenza dell’istituzione di previdenza PricewaterhouseCoopers (PwC).

Non è così che si risolvono i problemi dell’invecchiamento e della longevità della popolazione

Una riduzione delle rendite correnti del secondo pilastro costituirebbe una violazione della Costituzione federale. Infatti, una volta che il dipendente passa da attivo a beneficiario di rendita, della sua rendita è responsabile l’istituto di previdenza. Vero che la pervesione dei calcoli attuariali fa in modo che quasi tutto il rendimento del capitale degli affiliati attivi vada a beneficio delle randite in erogazione e quindi penalizzi fortemente coloro che stanno accumulando il proprio capitale che non riesce a raggiungere i livelli auspicati.

Il rischio è comunque in agguato

L’ex capo della cassa pensione di PricewaterhouseCoopers, Josef Bachmann, ha però deciso di lanciare un’iniziativa sul secondo pilastro, denominata “Vorsorge – aber fair” (Previdenza – ma corretta). Il testo, che dovrebbe essere pronto entro fine mese, chiederà di adeguare costantemente le pensioni alle condizioni quadro, cioè ai redditi derivanti dagli investimenti tenendo conto anche del rischio, dello sviluppo demografico e del rincaro. Sarà così possibile diminuire anche le pensioni correnti

Speriamo che non incontri riscontro nelle firme.

#TicinoResidenTI  #secondopilastro #tagliodellerendite #pensionamento #investimenti #previdenza

Laura Valdene – Redazione TIResidenti

Fonte fotografica: Google Images

p.s. venite a trovarci anche sul sito principale www.tiresidenti.ch e seguiteci anche sul profilo instagram https://www.instagram.com/tiresidenti/, siete i benvenuti

P.S. Leggi i nuovi articoli anche sulla nostra pagina Facebook , partecipa alle discussioni e vota i nuovi sondaggi nel nostro gruppo Facebook ,  questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -