SVIZZERA – Stop alla discriminazione basata sull’orientamento sessuale

0
111
SVIZZERA - Stop alla discriminazione basata sull'orientamento sessuale
SVIZZERA - Stop alla discriminazione basata sull'orientamento sessuale
- Annuncio Promozionale -

9 febbraio di nuovo storico

Il 9 febbraio da molti è ricordato come la data in cui la Svizzera votò l’iniziativa UDC contro l’immigrazione di massa che poi portò a ben poco, alla preferenza indigena light. Ma ieri si è scritto un nuovo pezzo di storia. La Svizzera infatti ora punirà la discriminazione basata sull’orientamento sessuale.

Nella votazione federale di ieri, il 63,1% dei votanti ha approvato l’articolo frutto di una revisione di legge frutto di un’iniziativa parlamentare del consigliere nazionale Mathias Reynard, socialista.

- Annuncio Promozionale -

Solo tre Cantoni dicono no

In Ticino purtroppo la partecipazione alle urne è stata scarsa ed è certamente il dato poco positivo della giornata. Fra chi ha deciso di votare, a dire sì sono stati il 66,8%. Tutti i Cantoni hanno approvato la modifica salvo Appenzello Interno, Uri e Svitto, da noi solo tre Comuni hanno detto no (Frasco, Muralto e Vernate).

Esulta ovviamente la comunità LGTB, mentre era contraria la destra, in particolare con l’UDC, che chiede che la norma, vista come una censura, sia applicata solo in casi estremi.

Legge giusta o eccessiva, secondo voi?

Laura Valdene – Redazione TiResidenti

#TIResidenti #lgtb #gruppotiresidenti #votazione #stopdiscriminazione #discriminazionebasatasull’orientamentosessuale #ticinoresidenti #lauravaldene 

Foto: fonte Google

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TIResidenti e iscriviti gratuitamente nel gruppo TIResidenti ; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -