SWISSCOM: quarto guasto in cinque mesi, vertici convocati dal Consiglio nazionale

0
332
SWISSCOM: non c'è due senza tre... e il 5G vien da sé!
SWISSCOM: non c'è due senza tre... e il 5G vien da sé!
- Annuncio Promozionale -

Indagini in corso

Il guasto di ieri è solo l’ultimo grave disservizio di Swisscom in ordine di tempo negli ultimi cinque mesi. E a questo punto, le indagini dell’Ufficio Federale delle Comunicazioni (UFCom), partite ieri dopo l’ennesimo guasto, porteranno alla luce le motivazioni di questi continui disservizi e in particolare se siano legati a problematiche strutturali e/o umane.

Intanto anche la politica, e in particolare la Commissione per i trasporti e le telecomunicazioni (CTT) del Consiglio nazionale, si interessa al caso convocando la Direzione dell’impresa di comunicazione per un audizione durante la seduta di giugno. Questa mattina, Jon Pult (PS/GR), vicepresidente della commissione ha così motivato la decisione ai microfoni del programma radiofonico Heute Morgen: “Ci aspettiamo spiegazioni e trasparenza sulla serie di problemi di questi ultimi mesi“.

- Annuncio Promozionale -

La Confederazione detiene il 51 % di Swisscom e, come sottolineato dal consigliere nazionale, “questi guasti hanno compromesso la fiducia in Swisscom nel corso degli ultimi mesi“, impressione ben confermata dai numerosi sondaggi in rete e dalla tantissime lamentele dei clienti insoddisfatti del servizio come anche noi registriamo nel nostro gruppo TIResidenti.

Laura Valdene – Redazione TiResidenti

#TIResidenti #swisscom #gruppotiresidenti #nuovapanne #consiglionazionale #lauravaldene  #UFCom  #ticinoresidenti

Foto: fonte Google images

Sei residente in Canton Ticino? Metti “mi piace” alla nostra pagina Facebook TIResidenti e iscriviti gratuitamente nel gruppo TIResidenti ; siamo la tua voce, questa è casa tua.

- Annuncio Promozionale -